Zuppa di zucca e fagioli

Sbucciate la zucca, privatela dei semi e dei filamenti interni, grattugiatela con l’apposita grattugia per le rape e lasciate il ricavato sotto sale per circa 2 ore. Nel frattempo, in una casseruola colma d’acqua mettete il mazzetto di erbe aromatiche e i fagioli, ponete sul fuoco e portate a cottura in circa 1 ora a fuoco basso, eliminate il mazzetto e salate.
In una pentola d’acqua poco salata lessate le patate intere e sbucciate per 45 minuti. Sgocciolatele, passatele al setaccio oppure allo schiacciapatate. In una casseruola versate la batuda oppure il latticello, quindi aggiungete la zucca grattugiata ben strizzata, le patate passate e infine i fagioli con la loro acqua di cottura. Portate a bollore e continuate a cuocere per altri 15-20 minuti mescolando per non fare attaccare la minestra.
Ritirate, regolate il sale e il pepe, servite la briza tiepida.

Conosciuta anche con il nome di “briza”, è una minestra tipicamente estiva delle Valli del Natisone, l’antica Slavia Veneta, o meglio il territorio che a est del Friuli si estende fino al confine con la Slovenia. Sua caratteristica è il sapore acidulo. La zucca richiesta è un’antica specie a polpa bianca (raccolta acerba durante l’estate “quando l’unghia riesce a scalfire la tenera scorza”) difficile da trovare e che può essere sostituita con zucchine giganti. Mentre la “batuda”, ovvero il liquido sieroso ricavato dalla produzione casalinga del burro, può essere sostituito con il latticello che si trova anche al supermercato. Presso alcune famiglie slovene si prepara (una specie di jòta estiva) invece che con la zucca con zucchine giganti.

Ingredienti:

• 1 zucca bianca

• 1 kg di patate

• 300 g di fagioli freschi

• 2 litri di “batuda” oppure di latticello

• mazzetto aromatico (rosmarino, salvia, alloro, santoreggia)

• sale

pepe

Continua a leggere su : www.cucchiaio.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *