Uova alla monachina

Preparate la besciamella: in una casseruola lasciate fondere il burro, aggiungete 50 grammi di farina, mescolate e fate cuocere per 2-3 minuti (il composto deve restare chiaro), diluitelo con il latte e la panna, continuate a mescolare e portate a cottura per almeno 15-20 minuti, ritiratela, salatela e mettetela da parte in caldo. Rassodate 10 uova, sgusciatele, tagliatele a metà, con delicatezza estraete il tuorlo e tenete da parte gli albumi. In una terrina pestate i tuorli, amalgamateli con la besciamella, il Grana Padano grattugiato, sale e pepe. Riempite con il composto i mezzi albumi e ricomponete l’uovo. Passateli nella farina, poi nelle 2 restanti uova sbattute e infine nel pangrattato che deve essere finissimo. In una padella scaldate abbondante olio e friggetevi le uova fino a quando sono diventate dorate. Sgocciolatele su carta assorbente da cucina, passatele nel piatto da portata e servitele.

Saper “leggere” le uova è necessario, infatti sul guscio vi sono stampati sigle e numeri che indicano il tipo di uovo che si acquista. Per esempio, il n. 3 indica quelle prodotte da galline in gabbia; il n. 2 da galline allevate a terra, il n. 1 da volatili allevati all’aperto e lo zero corrisponde a uova prodotte da galline di allevamenti biologici.

Ingredienti:

• 12 uova

• 8 cucchiai di Grana Padano grattugiato

• farina

• pangrattato

• olio

pepe

• 1/4 di litro di latte

• 1 dl di panna liquida

• 50 g di burro

• sale

Continua a leggere su : www.cucchiaio.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *