Ravioli alla cipolla

Con la farina, le uova e il sale preparate la pasta, lasciatela riposare mezz’ora e poi ricavatene due sfoglie sottili. In una padella lasciate sciogliere il burro e fatevi appassire le cipolle tritate. Ritirate dal fuoco e spolverizzate il tutto con la mentuccia e il pecorino grattugiato. Amalgamate bene e distribuite il composto in più file e a piccole dosi sulla prima sfoglia. Coprite con la seconda, sigillate gli spazi e con la ruota dentata ritagliate dei ravioli quadrati. Infarinateli, lasciateli riposare per un quarto d’ora, lessateli in abbondante acqua salata. Ritirateli con la paletta bucata via via che salgono a galla raccogliendoli nel piatto caldo da portata. Conditeli con la passata di pomodoro scaldata a bagnomaria, pecorino e pepe.

Nel corso dei secoli il raviolo si evolve. Nel ripieno, dall’impiego di erbe generiche di campo si passa a scegliere scarola o borragine, bietole o spinaci. Dal pecorino si passa poi al parmigiano e, se si aggiunge carne, si sostituisce quella di agnello con pollo o manzo. Infine, oltre che in brodo si servono asciutti.

Ingredienti:

• 400 g di farina

• 4 uova

• sale
PER IL RIPIENO:
• 500 g di cipolle

• 100 g di pecorino

• 50 g di burro

• 1 cucchiaio di mentuccia tritata

pepe
PER CONDIRE:
• passata di pomodoro pronta

• pecorino grattugiato

pepe

Continua a leggere su : www.cucchiaio.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *