Minestra di castagne

Sbucciate le castagne e spellatele. Lavate e sgocciolate il finocchietto o le barbine e tagliateli a pezzetti. Tritate non troppo finemente cipolla, sedano e prezzemolo. In una casseruola scaldate due cucchiai d’olio e insaporitevi per alcuni minuti il trito di verdure preparato, poi versate nel recipiente due

litri d’acqua, salate e pepate poco, portate a ebollizione. Tuffatevi le castagne sbucciate, aggiungete il finocchietto o le barbine e proseguite la cottura per almeno 1 ora,

aggiungendo ancora un po’ d’acqua calda se la minestra diventasse troppo densa. Regolate sale e pepe, mantecate con il burro tagliato a dadini e servitela subito a tavola.

Nutriente e non troppo calorica, questa zuppa ci riporta ai tempi in cui le castagne, che potevano essere raccolte da tutti nei
boschi, erano un integratore naturale alla dieta povera dei contadini. Con la loro polpa ricchissima di amido, il contenuto di proteine vegetali, i sali minerali e le vitamine idrosolubili hanno sempre trovato utilizzo in cucina
sia nei piatti dolci sia in quelli salati. Questa zuppa autunnale sarà un ottimo primo piatto seguito da un secondo di carni bianche o pesce.

Ingredienti:

• 500 g di castagne

• 250 g di finocchietto selvatico oppure di barbine di fi nocchi

• coltivati

• 50 g di burro

• 1 cipolla

• 1 costa di sedano

prezzemolo

• 2 cucchiai d’olio

• sale

pepe

Continua a leggere su : www.cucchiaio.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *