Bianchetti fritti

Raccogliete i bianchetti in un colapasta o in un passino di rete, lavateli rapidamente in acqua salata, asciugateli su un telo da cucina. Passateli nella farina e setacciateli per togliere quella superflua. Friggeteli per due minuti in olio bollente separandoli con la paletta forata. Sgocciolateli su carta assorbente, salateli leggermente e serviteli caldi guarniti di prezzemolo e limone.

La pesca dei bianchetti è consentita dal primo dicembre al 30 aprile. Negli altri mesi è severamente proibita e multata. Si tratta di pesci piccolissimi, sono infatti neonati, e si presentano sotto forma di una gelatinosa massa biancastra. In alcune regioni, per esempio in Liguria, vengono chiamati “gianchetti” e, in Sicilia, “nunnana”. Devono essere consumati freschissimi e pertanto li rende riconoscibili il loro intenso profumo di mare.

Ingredienti:

• 700 g di bianchetti

• farina

prezzemolo

limone

• olio

• sale

Continua a leggere su : www.cucchiaio.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *